perchè si tradisce ?

Il tradimento è una delle vicende più complesse da spiegare dal punto di vista razionale. Chi lo compie, infatti, è tentato di darsi tutte le giustificazioni possibili per attenuare la propria posizione, mentre chi lo subisce di solito alterna fasi di intransigenza a fasi di scoramento in cui è tentato di perdonare ogni cosa e dimenticare il momento di crisi come fosse un brutto sogno.
Il tradimento, tecnicamente parlando, avviene perché una persona esterna al proprio matrimonio o alla propria dinamica di coppia suscita più interesse di quanto non ne susciti il partner in uno dei due membri. Ma perché si arriva a tradire? E cos’è il tradimento in senso stretto?
Alla prima domanda tendenzialmente non c’è risposta, non esiste un perché psicologico o fisico che giustifichi il tradimento.
In realtà, di solito, le donne tradiscono per trascuratezza dei propri mariti nei loro confronti, perché non si sentono più desiderate ed apprezzate come prima, e spesso si sentono quasi ruote di scorta relegate nel ruolo di mogli o compagne e quindi date per scontate.
Gli uomini, al contrario, molto spesso tradiscono per senso di avventura e per sentirsi ancora giovani, al confronto di compagne ed amanti di molti anni più giovani di loro, e ritrovare così la freschezza della gioventù che temono di aver perduto dopo tanti anni di matrimonio.
Quando ci sono dei figli di mezzo, inoltre, spesso si tende da entrambe le parti a tradire per sentire di essere anche un uomo o una donna, prima che un padre o una madre, quindi per riaffermare il ruolo nella società che si aveva prima di costruire una famiglia ed essere da essa “risucchiati”.
Il tradimento in senso stretto è una definizione, anch’essa, molto difficile da dare. Per molti, infatti, il tradimento si esplica già a partire da un bacio, ovvero baciare un’altra persona comporta immediatamente essere relegati nel ruolo di traditori, ed altri che sono convinti che finché non si consuma l’atto sessuale non sia vero tradimento. Di solito tende ad optare per questa seconda opzione chi lo compie, vivendo un po’ questa soglia come una salvaguardia, per giustificare sé stesso; al contrario, chi lo riceve tende ad abbassare molto la soglia di tolleranza, percependo anche il più minimo contatto con un essere umano come errato.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Scroll to Top