Prova costume: consigli utili

Come prepararsi al meglio per la prova costume
Ecco tutti i consigli utili:

– non saltare mai la colazione: solitamente per cercare di perdere peso o comunque non prenderlo, le persone tendono sempre a credere che saltare i pasti sia la cosa migliore da fare. Assolutamente no, specie la colazione non va assolutamente saltata. Mangiare prodotti che contengono proteine e vitamine aiuta ad attivare il metabolismo e a stare in forma durante tutta la giornata;

– dormire a sufficienza: è scientificamente provato che dormire otto ore al giorno, sia il modo giusto per rimanere attivi durante la giornata. Quindi, mettete da parte i telefonini, la tv o qualsiasi altra attività che possa alterare la vostra capacità di prendere sonno, andate a letto prima e vedrete che i risultati arriveranno. Già, perché anche di notte si perdono calorie;

– non saltare i pasti: come accennato prima, i pasti non bisogna mai saltarli perché sono fondamentali per il metabolismo. I pasti regolari sono cinque, ovvero i soliti tre, colazione, pranzo e cena e due spuntini. Il trucco sta nel mangiare poco, cibo nutriente, ma spesso;

– mangiare in modo cauto: esatto! Non bisogna strafare quando si mangia. Basta farlo lentamente, assaporando ciò che si sta ingerendo e farlo con tutta la tranquillità possibile. Fare il contrario invece, non favorisce la digestione e causa anche problemi di metabolismo, oltre che gonfiore alla pancia;

– frutta e verdura, due migliori amici: ad ogni pasto, è sempre bene affiancare o un po’ di frutta o un po’ di verdura. Queste contengono vitamine e sali minerali, importanti non solo per la salute, ma anche per la digestione;

– bere tanta acqua: essa è una fonte importante per la nostra salute. Infatti, garantisce una tonificazione della pelle e anche più luminosità. Inoltre, il fatto di provare quel vuoto di stomaco spesso viene associato al fatto di avere fame. Capita invece, che il corpo non chiede cibo, ma un bel bicchiere d’acqua. Poi, l’acqua è importante anche per la depurazione;

– mantenere il corpo in movimento: un altro consiglio estremamente utile per la prova costume, è proprio fare esercizi fisici. La palestra è il consiglio per eccellenza, ma se non avete tempo, la mattina, bastano dieci o quindici minuti di addominali, flessioni e un po’ di stretching per mantenere il corpo in movimento;

– alternare le uscite fuori: stare con gli amici, con il proprio partner è meraviglioso, anche perché spesso si mangia fuori e non dentro le mura domestiche. Se è una cosa sporadica va bene, ma se diventa troppo abituale potrebbe influire sul vostro corpo, rallentando il dimagrimento e anche il metabolismo. È logico che quando si va a cena fuori non si mangiano gli stessi alimenti che si mangerebbero a casa, però proprio per questo è meglio farlo in maniera sporadica, altrimenti, anche gli esercizi mattutini diventerebbero inutili.

Questi sono alcuni dei tanti consigli utili per affrontare una prova costume all’altezza, se non perfetta. A questi, però, aggiungerei anche il fatto di non fumare. Si, perché molto spesso, diverse persone, si preparano al meglio per l’estate, ma al contempo, fanno un uso abituale delle sigarette. Diciamo che, le sigarette, distruggono quasi tutti i consigli sopra citati. Sembrerebbe una sciocchezza o una banalità, ma è proprio così.
Entriamo più nel discorso.

Il fumo
Oggi come oggi, in Italia, esistono moltissimi fumatori: dalle sigarette normali, a quelle elettroniche, fino ai sigari. Il fatto è che, anche le persone che non fumano, ma che comunque inalano il fumo delle sigarette (il cosiddetto fumo passivo) è considerato comunque dannoso e nocivo per i polmoni. Oltre che un danno salutare, le sigarette, provocano un danno a livello economico: quest’ultime hanno un prezzo di base, già non troppo basso, ma che comunque se sommato a tutte le volte che un fumatore compra un pacchetto, in un anno molti soldi se ne vanno via dai portafogli. Insomma, fumare non è proprio un vantaggio per nessuno e, oltretutto, non porta nessun beneficio. Ma adesso, entriamo più nei particolari.

Il problema del fumo
Come scritto pocanzi, esistono moltissime persone al mondo che, almeno due/tre volte al giorno, accendono una sigaretta. Ma un semplice “accendere” è sinonimo di molti problemi. Moltissime persone si ammalano di gravi patologie cardiovascolari e respiratorie per l’eccessivo consumo. Inoltre, il fumo, è anche una principale causa di morte. Il problema è che è molto più semplice entrarci, nel vizio del fumo, che uscirne. Perché in fin dei conti, con il passare del tempo, diventa più un vizio che un piacere. Ma una sigaretta contiene tantissime sostanze che sono estremamente nocive alla salute. Il catrame è una delle sostanze, all’interno di una sigaretta, più pericolosa. Esso è la principale causa di problemi respiratori, di ingiallimento dei denti, di alito cattivo e, soprattutto, è una sostanza altamente cancerogena. Insomma, non porta nessun beneficio. Quando parlavo del vizio che crea il fumo, è perché questo è dovuto ad un’altra sostanza presente nel tabacco, ovvero la nicotina. Essa va da una percentuale del 2% fino all’8% e, la sua caratteristica principale, è quella di creare dipendenza nei confronti del fumatore. Questa passa nel sangue e, in pochissimo tempo, arriva diretta al cervello, stimolando anche la dopamina e l’adrenalina.
Non solo, il fumo non si ferma qui, ma causa ulteriori problematiche. Esso aumenta la produzione di muco, quindi tosse e bronchite acuta; inoltre, causa l’enfisema polmonare, una malattia che ha portato moltissime persone alla morte.
Anche a livello estetico danneggia: infatti, oltre che ad un ingiallimento dei denti, come scritto pocanzi, il fumo provoca un invecchiamento precoce della pelle. Anche nelle donne causa diverse problematiche: il tumore all’utero è una delle malattie più frequenti. Ma non solo, la nicotina crea problemi anche nel latte materno, quindi non si potrà assolutamente allattare il neonato.

Il beneficio ed il risultato dello smettere di fumare
Purtroppo, un fumatore su due, perde la vita a causa del fumo. Per questo, non fumare, provoca dei vantaggi alla salute che si sottovalutano spesso. Prima di tutto, il rischio di contrarre tumori diminuisce tantissimo, così come il rischio di prendersi malattie respiratorie. Poi, fumare, causa una durata di vita inferiore di 8 anni, insomma, una statistica non troppo conveniente. Non fumare porta ad avere una più facile respirazione ed una più sviluppata capacità olfattiva.
Tutte quelle cose che sono state elencate prima, riguardo i danni che provoca il fumo, sono tutti evitabili non fumando, Anche la perdita dei capelli diminuisce se non mettiamo in bocca una sigaretta. Così come anche il sonno non diventerà più un problema: molte persone si lamentano di soffrire di insonnia, e questo è dovuto ad un eccessivo abuso di sigarette. Ecco che, non fumando più, questo problema sicuramente passerà. Ma vale la pena non fumare proprio perché si previene il rischio dei tumori e altre malattie cardiovascolari. Inoltre, porta un beneficio anche nei portafogli. Ogni anno, milioni di italiani potrebbero investire i soldi spesi in sigarette a qualsiasi altra cosa, sia a livello ecologico, che ad uso personale.

Come smettere di fumare
Per quanto possa sembrare uno scoglio arduo e insormontabile, smettere di fumare è possibile. È possibile perché molte persone ci sono riuscite e hanno trovato questa via un pieno successo.
Sicuramente il primo antidoto è la forza di volontà. Se si vuole smettere di fumare bisogna essere i primi a volerlo e i primi a mettersi di impegno per realizzare questa cosa. Poi il passo successivo è quello di ridurre piano piano la dose. Non bisogna mai interrompere del tutto perché si creerebbe danni psico-fisici e poi non ci si riuscirebbe mai a interrompere. Quindi, passo dopo passo, si toglie una piccola quantità o al giorno o alla settimana. Nel frattempo, si può parlare con gli amici o con la propria famiglia di questa iniziativa: loro anche sapranno offrire il giusto conforto e stimolare la tua decisione. Si possono leggere libri di storie vere o libri che aiutano a smettere di fumare, così da rafforzare la propria forza di volontà e comprendere che, la decisione di smettere, è quella giusta. Esistono anche delle applicazioni per smartphone che possono aiutarti.
E poi bisogna distrarsi: si può stare con gli amici, si possono fare mille altre attività, si può andare al cinema, insomma, tutte cose che allontanano la mente dalla sigaretta e, con il passare del tempo, esse saranno soltanto un brutto ricordo.
Il giorno fatidico, il giorno in cui avrai definitivamente smesso di fumare, allora sarà da ricordare, così da farti capire e far capire agli altri, quanto importante è stato raggiungere questo traguardo.

Perché non fumare fa bene?
Ovviamente il fatto che il fumo provochi danni non sta scritto nelle favole e non sono nemmeno invenzioni. Ci sono ricerche condotte, risultati approvati e persone che si sentono rinate da quando hanno messo via le sigarette. Secondo l’OMS (Organizzazione mondiale della sanità) circa sei milioni di persone, all’anno, perdono la vita per il fumo. La statistica ancora più inquietante è che circa 600.000 persone che perdono la vita sono esposte al fumo passivo. Solo in Italia, ogni anno, perdono la vita dalle 70.000 alle 85.000 persone e, la maggior parte di questi decessi, circa il 65%, comprende persone che vanno dai 35 ai 65 anni di età. Sempre secondo l’OMS, il 20% della popolazione dei fumatori riguarda quattordicenni e, tra questi, si dividono in 24% maschi e il 15% femmine. Inoltre, il consumo medio è di dodici sigarette al giorno, mentre circa un quarto della popolazione, consuma più di un pacchetto di sigarette al giorno.
Un’altra media angosciante è che una persona che spende molto tempo della sua vita per il fumo, ha all’incirca il 50% di possibilità in più di contrarre un tumore, rispetto a chi non ne fa uso.
Per fortuna, però, esistono anche molte storie di persone che hanno smesso di fumare e affermano che la loro vita è migliorata in una maniera impeccabile. Diverse persone si lamentavano come, non avendo l’ascensore nel loro condominio ed essendo fumatori abituali, spesso non ce la facevano a fare le scale, o si fermavano più e più volte o arrivavano in cima pienamente affaticati. Il fumo fa questo. Crea danni enormi al nostro apparato respiratorio e non ci permettere di svolgere la metà delle cose che vorremmo fare. Inoltre, perché bisogna spendere molti soldi al giorno, alla settimana o al mese per fare del male alla nostra salute? Il fumo fa male e uccide.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Scroll to Top